MOSTRA

OTTOARTISTE

di LUISA ALBERT | ANNALÙ | ELENA CAROZZI | ROBERTA CONI | ISABELLE CORNIERE | MORENA MARINI | ISABELLA MOLARD | STEFANIA RUSSO

Mostra di pittrici e scultrici che lavorano nell’ambito della figurazione contemporanea

In collaborazione con

Galleria Forni, Bologna

Inaugurazione | venerdí  4 agosto 2017 | ore 18

Durata della mostra | 5/8 – 16/9/2017

ma-sa | ore 9.30-12, 15.30-18

do, lu e 15/8 chiuso

Fino al 16 settembre il Museo Civico di Chiusa, in collaborazione con la Galleria Forni di Bologna, presenta un´interessante rassegna di pittrici e scultrici che lavorano nell’ambito della figurazione contemporanea. Una mostra tutta al femminile in cui otto artiste esprimono la loro creatività con opere di grande spessore artistico.

Luisa Albert è nata nel 1969 a Torino, dove tuttora vive e lavora. Nel 1989 si iscrive all’Istituto Europeo di Design di Milano e inizia a collaborare come illustratrice presso alcune case editrici. Nel 1992 si diploma al dipartimento d’illustrazione. Nel 1993 si avvicina al mondo della pittura. Predilige l’esecuzione di nature morte, paesaggi e ritratti.

Annalu’ è nata a San Donà di Piave (Venezia) nel 1976. Nel 1999 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Dal 2001 espone in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nel 2001 e 2011 partecipa alla Biennale di Venezia. Scultrice, performer, designer conferisce un nuovo volto e una nuova voce alle resine. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

Elena Carozzi è nata a Milano nel 1967. Formatasi in un ambiente in cui arte e decorazione costituiscono un humus fecondo di riflessione, avvia la propria ricerca artistica a Milano, dove lavora nell’ambito della decorazione di interni. Nel 1996 si trasferisce a Sarzana. Attraverso la frequentazione dello studio del nonno, Gian Carozzi – tra i fondatori negli anni cinquanta del manifesto Spazialista con Lucio Fontana – si avvicina alla pittura.

Roberta Coni è nata a Marino (Roma) nel 1976. Nel 1999 si diploma all’Accademia di Belle arti di Roma. Due borse di studio l´anno portata in Spagna e negli Stati Uniti. Interessata principalmente alla figura umana, mescola la tecnica classica della pittura ad olio ad impasti corposi fatti di bitume, cera fusa e colla. Nel 2011 è tra gli artisti selezionati per il Padiglione Italia Accademie della 54 Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia.

Jeanne-Isabelle Cornière è nata a Parigi nel 1974. Di origine italo-francese è stata sin da bambina a contatto con il mondo dell’arte e della musica, suo padre è un noto compositore. Dopo gli studi universitari (Laurea, Master e Dottorato in Storia dell’Arte all’Università Sorbona di Parigi) ha iniziato ad esporre i suoi lavori in mostre collettive e personali, in Italia e in Francia. Nell’ambito della ricerca artistica utilizza vari media indagando il tema dell’infanzia. Vive e lavora a Firenze.

Morena Marini è nata a Teramo nel 1967 dove vive e lavora.  La sua è definita una pittura “iperrealista” con la figura femminile assoluta protagonista. È interprete dell’ iperrealismo Italiano. La pittura è per la Marini un pretesto per affrontare un viaggio che la porta a scandagliare i meandri più segreti dell’anima. Apprezzata dalla critica, sono numerose le sue esposizioni in Italia ed all’estero.

Isabella Molard è nata a Strasburgo nel 1957. Dopo aver trascorso l’infanzia in Marocco, ritorna nella città natale nel 1974 per studiare arte all’università, con indirizzo disegno e arti plastiche.  L’attività espositiva comincia all’età di 22 anni, con mostre in gallerie e spazi pubblici all´estero e in Italia. Dal 2002 fanno la loro comparsa i primi dipinti su tela e tavola, porzioni di paesaggio in cui si respira l’atmosfera di un luogo privilegiato, pieno di pace e di silenzio. Vive e lavora a Langrune, in Normandia.

Stefania Russo è nata a Bologna nel 1967. Si forma presso il Liceo Artistico di questa città dove consegue la maturità artistica ed in seguito ottiene il diploma di Grafica Pubblicitaria. I primi lavori sono eseguiti nell’ambito della scuola di restauro a Venezia. Rientrata a Bologna, collabora con stilisti di moda e con agenzie di pubblicità. Tutte queste esperienze migliorano la capacità creativa dell’artista, che si dedica prevalentemente al dipinto ad olio su tela e su altri supporti di base.