MOSTRA

Karl Gasser (1948 – 2017)

UN INCONTRO

Inaugurazione venerdí  23 marzo 2018 | ore 18

Durata della mostra | 24 marzo – 5 maggio 2018
ma-sa | ore 9.30-12, 15.30-18
do, lu, 25/4 e 1/5 chiuso

Karl Gasser é nato a Pardell (Chiusa) nel 1948 dove è cresciuto presso il maso Huber. Fin da bambino ha dimostrato il suo interesse per l´arte. Dal 1963 al 1967 alla Scuola d´Arte di Bressanone ha frequentato i corsi del Prof. Conrad Peter Bergmann, pittore accademico presso l´Accademia di Belle Arti di Düsseldorf. In seguito si è formato artisticamente da autodidatta.

Ha esposto le sue opere in Alto Adige-Sudtirolo, Italia, Austria, Germania e negli Stati Uniti (Los Angeles e New York dove ha avuto un atelier dal 1986). È morto nel 2017.

Accanto all´acquarello Gasser ha utilizzato anche il colore ad olio oltre a realizzare composizioni pittoriche servendosi di materiali diversi come il legno, il metallo, il cemento e i colori ad olio.

L’ uomo legato alla terra come armonia universale

“Il recupero di valori trascendenti, l´Occhio Divino incentro assoluto, le Opere Buone dell´uomo ancora legato alla terra”,

“eccole in luce sovrastare il buio e il sordido caos degli agglomerati urbani”.

Ecco, in un´immagine, il significato profondo che Karl Gasser dá alle sue opere.

Mentre con pennellate brevi e percorse da palpiti di delicato gusto cromatico, l´Artista tende ad inserire le figure umane in stretto rapporto coll´ambiente: quelle di cittá stanno al caos costruito (e imprigionate) come quelle della terra stanno alla natura (e perció piú libere, piú serene, piú vive).

Per questo in Gasser l´”equazione infinita” non cessa di riproporsi sempre affascinante e valida negli spunti di originale contemporaneità.

Oreste Norcia, 1992